logo
muster_oben
  RSS_Feed   Facebook

 

linierot

La promozione della diversità culturale

L'ufficio di cooperazione culturale artlink è il centro di competenza svizzero per l'arte e la cultura dell’Africa, dell’Asia, dell’America Latina e dell’Europa dell'Est che documenta, agisce da mediatore e promuove gli operatori culturali professionisti provenienti da tali aree del mondo e attivi in Svizzera e supporta la collaborazione interculturale. Per incarico della Direzione dello sviluppo e della cooperazione DSC, con i contributi finanziari del Fondo culturale Sud, artlink promuove principalmente progetti musicali dei Paesi prioritari della cooperazione svizzera allo sviluppo per facilitare l'accesso al mercato musicale europeo agli operatori culturali di tali Paesi. Il programma di promozione si basa sulla Convenzione UNESCO per la protezione e la promozione della diversità delle espressioni culturali con la quale i Paesi industrializzati si sono impegnati a potenziare gli scambi culturali con i Paesi in via di sviluppo.

linierot

Raaga Trio
(Burkina Faso/Mali/Italia/Svizzera)


 
   
 
Artisti

artlink documenta e agisce da mediatore per artisti di Africa, Asia, America Latina ed Europa dell'Est attivi in Svizzera e fornisce informazioni relative ai gruppi e ai progetti più interessanti dei Paesi prioritari della cooperazione svizzera allo sviluppo che possono essere raccomandati per partecipare a eventi in Svizzera e in Europa. L'offerta comprende musicisti disponibili attraverso agenzie svizzere specializzate nei Paesi del Sud e dell'Est.

 

artlink funge da mediatore unicamente per artisti che lavorano a livello professionale e che hanno sviluppato autonomamente la loro posizione artistica. artlink monitora costantemente il lavoro di tali artisti. I nuovi progetti sono inclusi nell'offerta solo dopo un'attenta analisi relativa alla qualità e all'idoneità. [Gli artisti]

 

 
Il fondo

L'hip hop palestinese, le novità musicali di Bogotà, l'elettrizzante blues del deserto, le canzoni tradizionali delle zone montane dell'Asia, una brass band gipsy o altre note dell'incommensurabile patrimonio di canzoni, strumenti e suoni o di produzioni cinematografiche dell'Africa, dell'Asia e dell'Europa dell'Est entrano in scena sul palcoscenico svizzero spesso grazie al supporto del Fondo culturale Sud. Il fondo è finanziato dalla Direzione svizzera dello sviluppo e della cooperazione (DSC) e gestito da artlink, l'associazione per la cooperazione culturale. [Il Fondo culturale Sud]

   
 
   © artlink | Büro für Kulturkooperation      Design: Eva Rolli Visuelle Gestaltung